ANPR SMART

     

ANPR SMART. RAPIDO, SEMPLICE E VELOCE … veramente SMART!!

Il subentro dell’ANPR alleImmagine Anagrafi Comunali è subordinato da una serie di verifiche della banca dati anagrafica del Comune, proprio in funzione del riversamento dei dati in ANPR;  a questo proposito, la Circolare 5/2015 del Ministero dell’Interno ha dato indicazioni sulle modalità per effettuare la bonifica dei dati utilizzando nuove funzionalità messe a disposizione con il portale INA SAIA.

Prima di effettuare il subentro, è necessario procedere alla bonifica dei dati presenti nella propria anagrafe; in particolare, occorre:

  • identificare anomalie, disallineamenti e irregolarità nella propria banca dati anagrafica;
  • verificare il grado di allineamento della banca dati anagrafica con l’INA ed l’Agenzia delle Entrate;
  • effettuare controlli incrociati utilizzando gli scarichi consentiti dai due sistemi remoti;
  • verificare e regolarizzare la toponomastica e la numerazione civica, esterna e interna.

La bonifica dei dati è un momento importantissimo, perché ad avvenuto subentro il dato anagrafico di ciascuno di noi avrà un’unica fonte certificata, e sarà proprio ANPR: questo permetterà di eliminare le disfunzioni attuali, in cui ci sono duplicazioni di banche dati e ogni ente gestisce il dato secondo le sue finalità: infatti, nello scenario descritto dai provvedimenti su ANPR, ciascun soggetto accederà all’unica banca dati anagrafica nazionale.

Il piano di subentro è previsto nel DPCM 10 novembre 2014, n. 194 (pubblicato sulla GU del 08/01/2015).

Nella fase di preAnpr smart-subentro, il Comune dovrà trasmettere i dati della propria banca dati anagrafica con un’apposita funzionalità e riceverà la segnalazione di eventuali anomalie rilevate, che dovrà rimuovere utilizzando le proprie applicazioni e provvedere ad un nuovo invio dei dati, con le modalità attualmente previste nell’ambito dei sistemi INA ed AIRE.

Per agevolare i Comuni in questa operazione, sarà anche messo a disposizione un ambiente di test da parte di SOGEI.

La durata delle procedure di subentro per ogni comune è stimata in due settimane, di cui la prima è dedicata agli invii e la seconda al completamento delle elaborazioni.

I dati inviati dai comuni al fine del subentro sono sottoposti ai seguenti controlli formali:

  • verifica di conformità del messaggio allo standard definito dal Ministero dell’Interno e pubblicato nel sito WEB di ANPR;
  • validazione del codice fiscale previo confronto con l’anagrafe tributaria, di cui al decreto del Presidente della Repubblica 29 settembre 1973, n. 605;
  • verifica di congruità con i dati contenuti nell’ANPR al momento del subentro.

Il sistema segnala al comune le anomalie relative al codice fiscale e le altre eventuali anomalie ed incongruenze mediante un apposito messaggio.

Il comune risolve le anomalie e le incongruenze segnalate entro trenta giorni, utilizzando le funzionalità di ANPR.

Al completamento di queste operazioni, il sistema invia al Comune, via posta elettronica certificata, un apposito messaggio di conferma del subentro con indicazione di data e ora.

Da quella data, il Comune sarà a tutti gli effetti in ANPR e dovrà utilizzare le funzionalità previste (o attraverso l’applicativo web o attraverso l’interfacciamento del proprio software gestionale).

Per adempiere a tutte queste attività GOLEM  ha realizzato un portale web per la verifica e la validazione dei dati anagrafici del Comune e della loro compatibilità con le strutture e le logiche di ANPR.

Il software ANPR SMART è stato studiato per semplificare le attività degli operatori di Anagrafe ed è erogato in modalità Software as a Service (SaaS) ed è fruibile mediante l’utilizzo di un comune browser. Il sistema per l’erogazione del servizio SaaS è gestito in Cloud da GOLEM SOFTWARE nel pieno rispetto delle prescrizioni e indicazioni in merito al trattamento dei dati personali.

Tale strumento, è statanpr smart 2o ideato per supportare gli Enti che desiderano bonificare la propria base dati di anagrafe residenti allineandola, al contempo, con le logiche di controllo implementate da ANPR.

Il portale consente la centralizzazione del sistema di validazione delle anagrafiche, garantendo all’Ente un allineamento rapido e semplice con ANPR. La soluzione permetterà all’Ente un percorso anticipato di bonifica della banca dati rispetto a quanto previsto dal piano di subentro, che prevede tale fase nei 15 giorni antecedenti alla data ufficiale di avvio in ANPR. Già a partire da gennaio 2016 l’Ente è in grado di gestire le operazioni di verifica e di bonifica per il passaggio ad ANPR.

Un Help in linea descrive tutte le funzioni e le modalità di lavoro.

All’atto dell’attivazione l’Ente riceve delle credenziali d’accesso tramite le quali gli Operatori possono entrare all’interno dell’Area Riservata sul portale ANPR SMART.

Nell’area di lavoro gli Operatori hanno la possibilità importare i flussi anagrafe da validare.

Gli Operatori associano alle tabelle di base della propria anagrafe, le tabelle di decodifica A.N.P.R., a quel punto si avvia la procedura di controllo di congruità

Il sistema, conclusa la procedura di controllo, propone l’elenco delle anomalie riscontrate; l’Operatore le può scaricare, correggere nel proprio sistema anagrafe e al termine riestrarre i flussi per la successiva validazione.
Un apposito cruscotto consente all’Amministratore di sistema, il controllo delle procedure effettuate e di verificare puntualmente lo stato di elaborazione flussi anagrafiche.

Download
Guida alla nuova ANPR

Informatica